Antenna Uno RockStation
 Informazioni Utente
Benvenuto, Anonymous
Login-Entra
Registrati
Persone Online:
Visitatori: 159
Iscritti: 1
Totale: 160

Online ora:
01: NydiaMario

Melissa Auf Der Maur - Live a Bologna

Se bastasse essere belle gnocche per trovarsi nell’olimpo della musica rock, l’esteticamente meravigliosa Melissa Auf Der Maur, avrebbe sicuramente strada spianata per diverso tempo.
Ma per fortuna le cose non stanno sempre così, ed anche nel mondo della musica, assolutamente drogato d’immagine (forse come mai lo è stato), c’è chi ancora pretende dai concerti qualcosa in più della pur inappuntabile presenza.
Melissa è bellissima e non c’è da aggiungere altro, ma la sua presenza scenica fa acqua da tutte le parti: forse troppo abituata negli anni di carriera a rimanere nella seconda fila del fronte capitanato prima da Curtney Love, poi da Bill Corgan: legnosa e poco armonica…senza tiro reale!
Ma non è nemmeno di questo che ci dovrebbe interessare parlare.
Il problema grosso, che in questo live si è palesato tremendamente, è la carenza di spregiudicatezza di un’artista che dimostra comunque di avere qualcosa da dire.
Arrivo a Bologna senza nemmeno aver sentito il disco per intero.
Il singolo “Followed the waves”, ce l’ho ben in testa, ma il resto è pura sorpresa.
Forse la dimensione ideale per valutare al meglio i pezzi di un concerto: senza pregiudizi e pronto a succhiarne l’essenza, l’impatto immediato.
Perché il rock deve esserlo, ma non può sempre cercare la banalità, non può sempre leccare i piedi agli ascoltatori.
Un misto fra Pixies spuntati, Breeders edulcorate, la batteria rubata al Black Album di Metallica e le chitarre a Josh Homme di Queens of the Stone Age.
Poca personalità ed una pomposità fuori luogo nei suoni, per brani in effetti validi, appiattiti sotto la paura di andare oltre.
Li ho visti al mio fianco i fans scalmanarsi, ma io a metà concerto sbadigliavo…ed ad un live rock non è proprio buon segno.
Colpa mia?
Ho troppe pretese?
Può essere così, non lo escludo, ma ci tengo a precisare che quello che avrei voluto sentire non era qualcosa di nuovo!
Ben vengano i ripescaggi e le “citazioni” dei grandi, ma per favore, non patinando la grinta.
E dire che l’ex bassista di Hole mi pareva in vantaggio rispetto alla sua invadente ex leader, vedova Cobain, ed invece eccomi a commentare il soltito show ben suonato, ma privo dell’impatto emotivo che omai ben pochi artisti sanno regalare.
Voi non avete più voglia di essere stupiti?
Io sì, ed anche questa volta mi è andata male.

Aggiunto: April 29th 2004
Recensore: Zanna Dj
Voto:
Hits: 933
Lingua: english

  

[ Torna Indice Recensioni | Posta Commento ]


Warning: mysql_fetch_row(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /web/htdocs/www.antennaunorockstation.it/home/includes/sql_layer.php on line 286




Powered by Foring.Net
Web site engine's code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.362 Secondi